La Cannella

Cannella E’ il nome di due tipi di corteccia di due specie di piante analoghe, la più importante delle quali, originaria dello Sri Lanka e dell’India Meridionale, è coltivata in molti paesi tropicali e a volte anche in alcune zone a clima temperato. La pianta è alta una decina di metri, ha foglie coriacee e […]

Cannella
Cannella

E’ il nome di due tipi di corteccia di due specie di piante analoghe, la più importante delle quali, originaria dello Sri Lanka e dell’India Meridionale, è coltivata in molti paesi tropicali e a volte anche in alcune zone a clima temperato. La pianta è alta una decina di metri, ha foglie coriacee e fiori piccoli riuniti in pannocchie. La spezia, dal caratteristico colore rossiccio pallido, si ottiene dalla corteccia essiccata dei fusti o dei giovani rami, che assumono l’aspetto di “piccole canne”. Le cannucce vengono infilate l’una dentro l’altra così da sembrare carta arrotolata.

 

 

 

Presenta un profumo penetrante e un sapore dolciastro.

In commercio si può trovare anche polvere di cannella, conosciuta col nome di Cinnamomo, che ovviamente è maggiormente soggetta a sofisticazioni, ma in certi casi è di uso più comodo.

La Cannella Cinese, analoga a quella Indiana, ma meno pregiata, ha un sapore più pungente, le

cannucce sono più spesse e la corteccia esterna è sugherosa.

Storia e tradizione

La Cannella vanta una storia millenaria: era già citata nella Bibbia, nel libro dell’Esodo, era usata dagli antichi Egizi per le imbalsamazioni e citata anche nel mondo greco e latino. Importata in occidente con le carovane durante il medioevo, portò gli Olandesi a impiantare un traffico stabile con lo Sri Lanka nella prima metà del 1600, per divenirne i principali importatori d’Europa.

Aspetti Naturopatici e Fitoterapici. Nel marzo 2009 è stato effettuato uno studio scientifico sulle proprietà Antidiabetiche della Cannella da parte delle Università Danesi e Svedesi che ha dimostrato che l’assunzione giornaliera di tre grammi (circa metà cucchiaino da caffè) ha le seguenti proprietà terapeutiche:

  • diminuisce il tasso glicemico con il conseguente miglioramento dell’azione dell’Insulina, ormone pancreatico responsabile della degradazione del glucosio e della sua trasformazione in glicogeno;
  • stimola l’aumento del Peptide Glucagone simile, ormone gastrointestinale, che interviene nella regolazione dell’appetito;
  • riequilibra la produzione ed il rapporto nel Dismetabolismo dei Grassi (Colesterolo totale, LDL, e Trigliceridi).

Queste proprietà sono tali grazie alla presenza di una sostanza denominata Cinnamaldeide, contenuta nella corteccia dei rami giovani, dotata di azione ipoglicemizzante ed ipolipemizzante; mentre un altro composto, il Metil-Idrossicalcone ha funzione insulino-simile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Related articles

Gravi-Danza in fiore …. ovvero la floriterapia durante la dolce attesa

Dedicato a tutti i figli del mondo  perchè possano vivere in armonia con la Natura  L’arrivo di un bambino offre alla madre e alle persone che le stanno accanto, l’opportunità di una profonda trasformazione. La riorganizzazione emotiva, psicologica e pratica che una gravidanza comporta permette di abbattere vecchie strutture per lasciare spazio a nuovi equilibri psico-emotivi. Quando il […]

Learn More

All’ombra del Tiglio…per ritrovarci!

All’ombra del Tiglio…per ritrovarci! “Se guardate l’ago di una bussola, scoprirete che un’estremità punta sempre più o meno a nord, mentre l’altra a sud. Se volete spiegarvi il fenomeno, non vi occuperete dell’ago, quanto piuttosto della Terra […]. Sarebbe ridicolo tentare di spiegare il comportamento dell’ago di una bussola cercandone la causa nell’ago stesso. Non è […]

Learn More

Equinozio di Primavera, Oestara e la preparazione alla Pasqua

       “In ogni nuovo inizio c’è un incantesimo”                                    H. Hesse L’Equinozio di Primavera, festa di Oestara, Alban Eiler cioè “Luce della Terra”, fin dalla notte dei tempi, veniva festeggiato il 21 Marzo, momento in cui giorno e notte sono in perfetto equilibrio. La parola Equinozio deriva dal latino “Equus Nox”, ovvero “Uguale Notte”. E’ il […]

Learn More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *